Anche quest’anno è arrivato il momento migliore per ammirare le stelle cadenti, che nella notte tra il 12 e il 13 agosto raggiungeranno il loro picco

È tempo di alzare gli occhi al cielo e di preparare i desideri. Iniziano infatti le notti migliori per godere delle stelle cadenti, il fenomeno astronomico che ogni anno incanta le persone con uno spettacolo di scie luminose. Nonostante il nome con cui vengono normalmente chiamate, in realtà non si tratta di stelle: sono frammenti di roccia generati dalla disintegrazione di una cometa, che penetrando nell’atmosfera terrestre è come se prendessero fuoco lasciando una scia luminosa dietro di sé. Anche se la tradizione vuole le stelle cadenti legate alla notte di San Lorenzo, il 10 di agosto, gli esperti dicono che il momento migliore per vederle è in realtà più tardi. Quest’anno le condizioni meteo – che vedono un cielo sereno e sgombro dalle nuvole – sono particolarmente favorevoli per ammirare il fenomeno. Un consiglio sempre valido è quello di allontanarsi il più possibile dall’inquinamento luminoso delle città e scegliere la montagna, posizionandosi in zone il più possibile buie.

Nel video l’intervista a Prof. Ester Cantini, Conduttore di Planetario

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui