Per prevenire il rischio di malattie infettive trasmesse dalle zanzare fino a ottobre sono obbligatori trattamenti adulticidi straordinari anche nelle aree verdi in cui si svolgono manifestazioni aperte al pubblico

Come ogni estate, torna in vigore l’obbligo di effettuare trattamenti straordinari preventivi contro le zanzare nelle aree verdi dove si svolgono manifestazioni serali aperte al pubblico. A stabilirlo un’ordinanza emessa dal Comune di Modena, il cui obiettivo è quello di ridurre la popolazione delle zanzare comuni e prevenire il rischio di infezioni trasmesse dalla loro puntura, in particolare il virus West Nile. I trattamenti straordinari di prevenzione verranno effettuati nelle ore notturne con prodotti insetticidi scelti tra quelli a minor tossicità e bassa persistenza nell’ambiente, e saranno annunciati attraverso l’affissione di cartelli informativi almeno 24 ore prima. L’obbligo è a carico sia dell’Amministrazione che dei privati che organizzano eventi serali aperti al pubblico in aree verdi. Per chi non realizza i trattamenti è prevista una sanzione da 50 a 150 euro, oltre all’obbligo di eseguirli entro le 24 ore e prima di ogni manifestazione pubblica. Un’ulteriore sanzione da 80 a 480 euro è prevista per chi non esegue i trattamenti nei tempi indicati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui