Ancora truffe nel modenese, l’ultima riguarda l’acquisto ad un prezzo di ben 40 volte superiore quello di mercato di rilevatori di gas. Tante le segnalazioni arrivate a Federconsumatori

Con un sorriso rassicurante ed una buona dialettica sono riusciti a convincere diversi malcapitati ad acquistare un rilevatore per le fughe di gas. Questi gli strumenti utilizzati da abili truffatori. Quella del porta a porta è un tipo di truffa a cui bisogna prestare molta attenzione anche perché chiunque può incapparci. L’ultimo caso ha coinvolto una signora di una cinquantina di anni che ha firmato un contratto di acquisto di 798 euro per comprare un rilevatore di gas metano e uno di monossido ad un prezzo 40 volte superiore a quello medio di mercato. La signora questa mattina si è rivolta a Federconsumatori per cercare di recedere dal contratto. Ma oltre alla truffa, anche la beffa, perché le pratiche di vendita sono al limite della legalità e nel caso di specie l’unica irregolarità sta solo nel prezzo che ancorchè spropositato non consente  l’intervento delle Forze dell’Ordine.  

Nel video l’intervista a Marzio Govoni, Presidente di Federconsumatori Modena

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui