Continua a far paura il tratto che collega l’autostrada A1 e A14 a Borgo Panigale. A un anno di distanza dall’esplosione che fece crollare il ponte, nello stesso tratto si sono verificati altri due incidenti mortali

Ancora un incidente mortale sull’autostrada A14 Bologna-Taranto. L’ultimo è avvenuto ieri sera, dove un tir ha invaso un cantiere allestito nei pressi di Borgo Panigale, provocando la morte di 2 operai che stavano lavorando per conto di Autostrade per l’Italia. Un tratto di strada che sembra maledetto: esattamente un anno fa avvenne l’esplosione che squarciò il viadotto di collegamento tra l’autostrada A1 e A14 a Borgo Panigale. Erano le 14 quando un tir che trasportava nell’autocisterna materiale infiammabile, tamponò il camion che lo precedeva, causando l’incendio dei due mezzi e l’esplosione pochi minuti dopo. Metà ponte della tangenziale crollò, con la carcassa di uno dei mezzi pesanti che rimase appesa al moncone del ponte. Due le vittime e 140 i feriti. Uno scenario apocalittico, che gettò nel panico molti cittadini.  Una paura che gli abitanti della zona sono stati costretti a rivivere anche il 30 luglio quando tre mezzi pesanti – una bisarca e due autoarticolati – si sono scontrati, e i due tir hanno preso fuoco.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui