Sono proseguite fino alle 17:20 di oggi le operazioni dei Vigili del Fuoco di Modena di spegnimento e messa in sicurezza del rogo divampato domenica sera in un capannone dell’ex discarica di rifiuti di Hera. Al momento è ancora presto per stabilire le cause

Dopo 47 ore di lavoro senza sosta le operazioni di spegnimento del rogo divampato presso il capannone dei rifiuti nell’area dell’ex discarica di via Caruso sono giunte al termine. I pompieri segnalano che la situazione è sotto controllo e che intorno alle 17,20 di questo pomeriggio i numerosi mezzi dei Vigili del Fuoco impiegati nei lavori sono ritornati al comando. Durante le operazioni il materiale andato a fuoco è stato portato all’esterno dello stabilimento per consentire l’azione di smaltimento. Da ieri sera era inoltre iniziato lo smantellamento della copertura che ha permesso alle macchine operatrici del Comando di Piacenza di entrare in azione per accelerare le operazioni. L’ampiezza dell’area interessata dalle fiamme era molto ampia, di circa 2mila metri quadrati e proprio per questo sono serviti due giorni per estinguere completamente il fuoco. Il grande capannone di Hera, all’interno del quale venivano stoccati rifiuti ingombranti provenienti dalle stazioni ecologiche, è stato posto sotto sequestro dai carabinieri forestali che stanno effettuando delle indagini per risalire le cause del rogo, che al momento restano ancora ignote. Come al momento è difficile la quantificazione di un eventuale impatto ambientale e sulla salute dei cittadini: sono attesi nella giornata di domani nuovi bollettini di Arpae con i risultati del monitoraggio dell’aria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui