Spostarsi in bici in sicurezza: il come fare è stato spiegato ai cittadini in occasione della biciclettata “M’illumino di più” organizzata da Fiab modena, con lo scopo di spiegare quali dispositivi sono previsti dal codice della strada per evitare inutili rischi

In bicicletta sì, ma “illuminati”. Con l’accorciarsi delle giornate è importante che i cittadini che si spostano in bicicletta siano ben consapevoli dei dispositivi luminosi previsti dal codice della strada. Con in mente questo obiettivo ieri Fiab Modena, la Federazione Italiana amici della bicicletta, ha organizzato la biciclettata “M’illumino di più”. Arrivata alla sesta edizione, l’iniziativa vuole dispensare ai presenti pratici consigli su come pedalare in sicurezza. È necessario, ad esempio, che la bici sia ben visibile su tutti i lati: è obbligatorio quindi munirsi di fanale anteriore a luce bianca o gialla, una luce rossa posteriore e dispositivi catarifrangenti da applicare sui pedali e su entrambi i lati delle ruote. Dispositivi che non tutti i cittadini conoscono o utilizzano. La scarsa conoscenza del codice della strada in merito all’uso della bicicletta porta a correre rischi che si potrebbero evitare. Per questo iniziative come “M’illumino di più” mirano a fare informazione per incentivare gli spostamenti eco-sostenibili in sicurezza.

Nel video l’intervista a Paola Busani, presidente FIAB Modena

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui