Dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia per mano del Mezzolara, il Modena si aspettava un riscatto nell’amichevole con il Forlì. Missione fallita, con i canarini travolti dai romagnoli per la rabbia del tecnico Gigi Apolloni

Il campanello d’allarme ora suona davvero: perdere in amichevole per 3-0 senza tirare in porta per almeno un’ora non era quello che tutti si aspettavano dopo aver già masticato il boccone amaro dell’eliminazione dalla Coppa Italia. A Forlì il Modena è naufragato sotto il diluvio e soprattutto sotto i colpi della squadra allenata dall’ex capitano Nicola Campedelli, in uno stadio Morgagni che già evocava ricordi ben poco felici per aver ospitato i canarini nelle ultime gare casalinghe prima del fallimento. Nonostante il debutto di Sansovini e Montella e i rientri di Gozzi, Dierna, Ferrario e Obeng, il Modena non ha dato segnali di vita fino a metà ripresa, quando proprio Ferrario si è visto annullare un gol per tocco di mano prima che Obeng colpisse una traversa nel finale di gara. Il Forlì, passato in vantaggio al 38’ con una conclusione dalla distanza di Ambrosini, nel secondo tempo con un rigore di Tonelli e una zampata di Graziani ha chiuso i conti. A meno di due settimane dal via del campionato è dunque già arrivato il momento di una riflessione approfondita, come ha sottolineato un arrabbiato Apolloni al termine della gara. Anche Simone Gozzi, di nuovo in campo dopo aver saltato la Coppa Italia, si aspettava un’amichevole ben diversa.

Nel video le interviste a:

– Luigi Apolloni, allenatore Modena F.C. 2018

– Simone Gozzi, difensore Modena F.C. 2018

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui