Torna la 37esima edizione della Sagra del Tortellino tradizionale di Castelfranco. Una festa tra gusto e rievocazioni storiche che quest’anno come novità porta il suo contributo alla sala ibrida. Tutto il ricavato della serata del 17 settembre verrà devoluto alla nuova sala operatoria di Baggiovara

Il tortellino non è solo buono: con il supporto alla sala Ibrida, è anche solidale. È questa la grande novità della 37esima edizione della sagra del tortellino tradizionale di Castelfranco, che torna dal 10 al 16 settembre. Con l’orgoglio di aver conquistato Bruxelles a giugno nell’ambito del convegno sul “cibo come strumento di inclusione sociale”, la festa del prodotto made in Castelfranco propone appuntamenti e spettacoli classici insieme a una cena di beneficenza per raccogliere fondi per la sala Ibrida che verrà inaugurata il 21 dicembre. Non a caso l’oste di quest’anno è il cardiologo di Baggiovara Stefano Tondi, che riceverà il simbolico mattarello. Per sapere invece il nome di chi interpreterà la Dama al corteo storico bisognerà aspettare. Per ora si sa solo che sarà una castelfranchese, ma la sua identità verrà svelata giovedì.

Nel video le interviste a:

– Giovanni Gargano, Assessore al Commercio, Turismo e Promozione Territoriale
– Ivan Trenti, Direttore Generale Azienda Ospedaliera-Universitaria
– Giovanni Degli Angeli, Organizzatore e presidente associazione culturale La San Nicola

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui