Il critico d’arte al Policlinico per una visita di controllo: “Il Mata? Non so cosa sia, della città non mi arrivano notizie”

Modena? “Culturalmente latitante”. Così la pensa il critico d’arte Vittorio Sgarbi, di passaggio al Policlinico per una visita di controllo dopo il ricovero dello scorso anno per ischemia. Il Mata? “Non so cosa sia”, risponde con la sua proverbiale verve, prima di varcare l’ingresso del reparto di Cardiologia. La politica culturale della città, insomma, è bocciata in pieno. E anche quella regionale: Sgarbi se la prende per l’abbattimento del Mulino di mezzo di Bazzano, vicino a Castelfranco.

Era il 17 dicembre 2015 quando Sgarbi fu ricoverato d’urgenza a Modena dopo aver accusato un malore mentre era in viaggio in autostrada verso Roma. Oggi – confermano i medici che l’hanno in cura – è in perfetta salute.

Nel video le interviste a Vittorio Sgarbi, Critico d’arte

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui