Mentre proseguono le polemiche per la sicurezza del tratto di strada in cui domenica mattina ha perso la vita il 56enne Giorgio Leonardi scatta l’inchiesta per omicidio stradale nei confronti della 62enne rimasta coinvolta nello schianto

Mentre a Modena è ancora forte il dolore per la morte di Giorgio Leonardi, scatta l’inchiesta per omicidio stradale dopo l’incidente di domenica nella tarda mattinata. L’indagine riguarda la 62enne di Castelnuovo, rimasta coinvolta nello scontro in via Stradella. La conducente della Citroen C1 proveniva da Formigine e nel momento dell’immissione su via Imperatora, non avrebbe dato la precedenza alla Suzuki guidata da Leonardi proveniente dalla strada provinciale 16. L’impatto tra i due mezzi è stato molto violento tanto da sbalzare il centauro modenese in avanti per diversi metri. Alla scena ha assistito un ciclista che ha allertato immediatamente i soccorsi. Per i residenti della periferia di Formigine si è trattato, oltre che probabilmente di un errore umano ma questo sarà l’inchiesta ad accertarlo, anche di un incrocio già segnalato da tempo come pericoloso. Sulla strada di competenza provinciale c’è chi parla di poca visibilità e indica come soluzione per aumentare la sicurezza la costruzione di una rotatoria, ma per altri residenti basterebbe anche l’inserimento di dossi che costringerebbero i veicoli a rallentare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui