Il Presidente del Consiglio a Modena. Prima del comizio alla Festa dell’Unità, il Premier ha visitato la nuova scuola Mattarella inaugurata questa mattina

Con un’ora di ritardo Renzi è arrivato alla nuova scuola ‘Mattarella’ accolto da un centinaio di modenesi fuori dai cancelli dell’Istituto e da Filippo Roma della trasmissione di Italia Uno le Iene che ha provato, senza riuscirci, a scavalcare il cordone di sicurezza per avvicinare il Premier. Questo è stato l’unico momento di tensione in tema di sicurezza, in una serata blindata dalle forze dell’Ordine. La Questura infatti aveva promesso un giro di vite dopo il fatto di lunedì con l’attentato al circolo della sede del Partito Democratico al quartiere Madonnina, e così è stato. Renzi dopo aver fatto ingresso nel cortile della Mattarella, ha salutato i cittadini dicendo ‘teniamo botta’ e ha scherzato con il sindaco Muzzarelli chiedendo il costo sostenuto per la realizzazione dell’edificio. ‘Quando inaugura una scuola, vuol dire che la comunità è viva’. Questo il pensiero del Presidente del Consiglio durante la visita allo stabile, accompagnato dalle autorità e dal personale dell’Istituto con il Preside che ha illustrato a Renzi le novità in fatto di tecnologia alla Mattarella. Al termine il Premier si è avvicinato ai cittadini venuti a salutarlo, tra pacche sulle spalle e incoraggiamenti. Nessuna parola con i giornalisti, rimandando la stampa all’appuntamento alla festa di Ponte Alto e al dibattito alla Festa Nazionale dell’Unità di Bologna al Parco Nord.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui