La ricostruzione dei capannoni nel polo industriale di via Lavacchi è anche un’occasione per migliorare l’attività produttiva

Il terremoto come un’occasione per ripartire e lavorare meglio: questa la volontà di un gruppo di imprenditori di San Felice, che hanno inaugurato i rispettivi nuovi capannoni nella zona industriale della città duramente colpita dalle scosse nel 2012. Nel polo industriale della località della Bassa quattro sono state le ditte che hanno alzato i veli sui nuovi stabilimenti: Sanfeliciana Facchini, Spazzolificio Manfredini, Triade e Gb soluzioni. Le prime tre sono storiche aziende locali, mentre la quarta ha scelto di spostarsi da Mirandola arricchendo un polo in cui i marchi spaziano dal manifatturiero al biomedicale.

I capannoni delle quattro ditte erano crollati quattro anni fa, ora sono stati ricostruiti rispettando le più moderne normative edilizie e soprattutto approfittandone per ripensare l’attività industriale. Ce lo raccontano anche gli imprenditori.

Gli imprenditori insomma sono pronti per una nuova sfida.

Nel video le interviste a:

– Enrico Gatti, Titolare “Gb Soluzioni”

– Andrea Silvestri, Amministratore delegato “Sanfeliciana Facchini”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui