Il sindaco Gian Carlo Muzzarelli ha illustrato ‘l’accordo di programma’ in consiglio comunale. “E’ un progetto che non valuta attentamente i costi” commenta di Andrea Galli, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale

Un progetto, quello del Sant’Agostino che non tiene conto né dei veri costi di costruzione e ristrutturazione, ne di quelli di gestione. Andrea Galli,  capogruppo di Forza Italia in Consiglio Comunale, interviene sul percorso definito dall’accordo di programma, firmato da Ministero dei Beni Culturali, Comune e Fondazione Cassa di Risparmio e illustrato oggi dal sindaco Gian Carlo Muzzarelli. Secondo il forzista il rischio maggiore è nella gestione della complesso culturale che sorgerà nell’area del sant’Agostino che corre il rischio di diventare una struttura vuota e con poche idee. 

Stando all’accordo di programma: il progetto del polo che comprenderà Galleria Civica, Museo della Figurina e l’ampliamento della Galleria Estense prevede l’approvazione della variante edilizia da parte della conferenza dei servizi che sarà convocata entro maggio, mentre in consiglio comunale ci sarà la discussione sugli strumenti di pianificazione.

Ai nostri microfoni Andrea Galli, Capogruppo Forza Italia Consiglio Comunale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui