Nel video l’intervista a Don Dino Zanasi, parroco San Giovanni Evangelista

Una chiesa vocata all’aiuto ai poveri, ad essere parte integrante, viva e presente, con le proprie attività nella vita del quartiere. E’ la parrocchia san Giovanni Evangelista che da decenni, ha trovato collocazione nel bel mezzo del parco XXII aprile, spesso al centro delle cronache cittadine. Una parrocchia cresciuta nel tempo, e guidata da Don Dino. Dopo 22 anni di attività anche per lui è arrivato il tempo della pensione. Annunciata anche nel giornalino della chiesa distribuito a tutte le famiglie del popoloso quartiere. E tra le tante cose fatte ce ne sono diverse che don dino lascerà in eredità al suo successore Don Graziano Gavioli che di ritorno dalle missioni sarà affidata la parrocchia. Dove in onore della trasparenza e dell’apertura verso il quartiere don dino pubblica da anni il giornalino della parrocchia in cui oltre alle attività elenca tutte le entrare le spese e la destinazione dei soldi. Fortissima la vocazione verso i poveri italiani e nelle missioni. Un’attività di pari passo con le iniziative organizzate nel quartiere. Don Dino è convinto che la partecipazione e lo spirito di comunità siano le migliori armi contro degrado ed insicurezza. Ed è proprio la spinta di una parrocchia che partecipa e valorizza alla vita del quartiere sostenendo le tante realtà che costituisce l’eredità morale di Don Dino ed il messaggio lanciato ai parrocchiani e non solo

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui