All’andata la sfida al Braglia fu la partita delle prime volte: la prima vittoria in casa, la prima marcatura di Ferrario in stagione, la prima rete di Sodinha e la prima doppietta di De Grazia. Un girone dopo il Modena ritrova quel Rimini ultimo in classifica, con i canarini invece lanciati in piena lotta play off. Sulla carta potrebbe essere uno scontro più facile, ma il campo nelle ultime sfide ha fatto capire che sarà un match molto complicato per i gialloblu. Occhio soprattutto alla minaccia degli ex: in forza ai romagnoli infatti ci sono Tony Letizia e Matteo Calamai, deludenti protagonisti la scorsa stagione in Serie D con i canarini. Tra le maglie dei biancorossi figurano però anche Lorenzo Remedi che indossò le vesti gialloblu nella stagione 2016/2017 e il difensore centrale Cesare Ambrosini, che al Modena collezionò 15 gettoni sempre nella medesima stagione. Michele Mignani potrà fare affidamento su alcuni rientri dall’infermeria. Armando Perna potrebbe tornare ad essere convocato, anche se probabilmente si accomoderà in panchina per lasciare spazio alla coppia fissa Zaro-Ingegneri, ma il mister recupera pienamente soprattutto Felipe Sodinha, giocatore indispensabile non solo per la sua qualità in grado di spaccare le partite, ma anche per far rifiatare Tiziano Tulissi che sta giocando praticamente sempre. Una cartuccia in più nel caricatore di Mignani, che vorrà nuovamente sparare per centrare il bersaglio dei 3 punti dopo la vittoria in casa contro la Samb.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui