Nel video l’intervista a Michele Mignani, Allenatore Modena F.C.

È un Modena corsaro e soprattutto cinico quello che riesce a espugnare il Nereo Rocco di Trieste 1-0 e a portare a casa tre punti d’oro. Mister Mignani schiera gli stessi 11 visti contro la Vis Pesaro al suo debutto, preferendo ancora Bruno Gomes a Ferrario. Nel primo tempo però è la Triestina a rendersi pericolosa, specialmente con la fascia sinistra degli alabardati, da dove arrivano le occasioni più pericolose: proprio da lì al 34esimo Granoche sul secondo palo non riesce per questioni di millimetri ad appoggiare in rete un cross di Costantino, leggermente sporcato dall’ottimo intervento del difensore canarino Ingegneri. Nel secondo tempo è un altro Modena, più caparbio e soprattutto più imprevedibile, perché Mignani toglie Bruno Gomes e inserisce Sodinha. Un mossa che si rivelerà decisiva, visto che all’87esimo: triangolazione volante tra Sodinha e Spagnoli, con quest’ultimo che lancia in profondità Tulissi, per cui è un gioco da ragazzi battere il portiere avversario con un sinistro sul palo lontano. 3 punti e due vittorie su due per mister Michele Mignani, soddisfatto del secondo tempo dei suoi ragazzi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui