Il Carpi si fa il regalo più bello nel giorno del suo compleanno numero 110. Il quarto successo di fila fra campionato e coppa, ottenuto con tanta fatica su un ottimo Fano, proietta la squadra di Riolfo al terzo posto, a -2 dalla capolista Padova. In una domenica perfetta Pezzi e compagni si sono divisi la scena con le vecchie glorie biancorosse, accolte con grande affetto durante la sfilata dell’intervallo organizzata dalla società per un compleanno così speciale. Gli applausi più forti sono andati ai tecnici Brini e Castori, protagonisti delle scalate in B e in A del 2013 e 2015, ma c’è stata gloria per tutti. Sul campo il Carpi ha faticato per un tempo, anche quando Di Sabatino ha lasciato il Fano in dieci per due gialli nei primi 45’. L’ingresso di Biasci e il passaggio al 4-2-4 nella ripresa ha cambiato la gara: l’ex carrarese con una magia ha sbloccato il match e poco dopo Vano si è procurato il rigore che Jelenic ha trasformato per il 2-0. E’ la terza rete di fila in appena dieci giorni per Biasci, l’uomo della provvidenza In casa biancorossa.

Nel video l’intervista a Tommaso Biasci, attaccante del Carpi Calcio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui