È stato disposto in via precauzionale l’isolamento domiciliare nei confronti di alcuni operatori sanitari del Pronto Soccorso e della Radiologia di Carpi che due giorni fa hanno assistito un uomo di 85 anni positivo al Coronavirus giunto in ambulanza al pronto soccorso. Martedì era giunta alla Centrale operativa del 118 la chiamata relativa all’uomo, che presentava difficoltà respiratorie e una leggera febbre. La valutazione sul posto effettuata dal dottore dell’automedica aveva rilevato assenza di criteri epidemiologici legati a coronavirus e disposto l’invio al pronto soccorso di Carpi tramite ambulanza. Li giunto per gli accertamenti diagnostici necessari, è stata però evidenziata tramite radiografia e successiva TAC una polmonite interstiziale a seguito della quale, come prevedono le indicazioni regionali, è stato attivato il protocollo per sospetto coronavirus, che prevede l’isolamento e l’effettuazione del tampone che è poi risultato poi positivo. A seguito della conferma l’uomo è stato subito trasferito nel reparto di Malattie infettive del Policlinico e sono state applicate le misure di isolamento domiciliare agli operatori coinvolti, mentre il Dipartimento di Sanità pubblica ha avviato l’indagine epidemiologica sugli altri contatti stretti, ponendo in isolamento alcuni pazienti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui