La regular season della SuperLega è definitivamente conclusa, non si giocheranno le ultime 4 giornate in calendario, ma resta un piccolo spiraglio per poter disputare i playoff scudetto a giugno. Lo ha deciso ieri il Consiglio della Lega Volley con 11 voti favorevoli e i due contrari di Trento e Lube Civitanova e ora la palla passa alla Fipav, sul cui tavolo è arrivata la decisione. Anche la presidente gialloblù Catia Pedrini ha votato per lo stop, una linea sposata con convinzione dalla numero uno della Leo Shoes anche prima che l’emergenza scoppiasse in modo così deflagrante. Rimane però nelle indicazioni delle società di SuperLega uno spiraglio per i playoff, ma con un formato ancora da chiarire. Alcune squadre hanno anticipato che comunque non prenderanno parte alla post season, anche se ne hanno il diritto, lasciando dunque spazio a quelle società che, invece, vogliono provare a riprendere a giocare a giugno. Solo nei prossimi giorni, in base all’evolversi della situazione, si avranno ulteriori indicazioni sulle situazioni sanitarie e anche Modena, terza e quindi qualificata per la post season, deciderà se riprendere o meno la stagione.

Molto più chiara la situazione in ambito femminile, dove tutta l’attività è già conclusa, stagione regolare e playoff. In A2 è stato deciso promuovere le prime due della Pool Promozione, ovvero Trento e San Giovanni in Marignano, ma di non fare retrocessioni e così per Green Warriors Sassuolo ed Exacer Montale arriva la certezza di evitare la Serie B. Anche qui ora la palla passa alla Fipav Nazionale che dovrà ratificare la decisione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui