Un milione di euro di danni nella sola provincia di Modena. Questa la prima stima, secondo Coldiretti Emilia-Romagna, dei danni causati sul territorio dall’ondata di maltempo che ha investito l’Emilia-Romagna fra la fine della scorsa settimana e l’inizio di questa: 800 ettari di terreno coltivato completamente sommersi, più danni alle strutture e alle strade. Centinaia le persone evacuate. Al momento però si tratta di cifre provvisorie in quanto è ancora troppo presto per fare un conteggio effettivo dei danni provocati dall’intese piogge. Numerose sono state anche le zone allagate in città a causa della difficoltà del sistema fognario di drenare velocemente l’acqua che con i canali di scolo già pieni ha ristagnato. Solo nel Comune di Modena le segnalazioni sono state circa 200 con anche danni a scantinati e locali posti al piano terra, soprattutto nelle zone di Freto-Tre Olmi, Madonnina, via Cesare Costa e via Barchetta. Nel frattempo, è già stata avviata la ricognizione dei danni pubblici e privati in funzione della richiesta di Stato di emergenza avanzata dalla Regione Emilia Romagna al Governo. Complessivamente gli interventi svolti dal 16 al 21 dicembre sono stati oltre120 e hanno visto l’impegno di 80 volontari della Protezione civile inoltre sono stati impiegati diversi mezzi ed attrezzature specifiche che hanno contribuito a mitigare le varie difficoltà, consentendo di soccorrere la popolazione colpita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui