Il 2-1 casalingo col Torino scrive la storia dei biancorossi che soffrono, resistono e vincono di squadra contro una delle formazioni più in forma del campionato.

Arriva la prima storica vittoria del Carpi in serie A, con il nuovo allenatore Sannino e in casa contro un Torino lanciato ai vertici della classifica. Ne è uscita una gara spigolosa, che ha premiato i biancorossi grazie alla prima rete stagionale di Gabriel Silva ed alla seconda di Matos. A nulla è servito il rigore, conquistato con astuzia ed eseguito con freddezza, da Maxi Lopez: da ieri sera il Carpi è volato a 5 punti in classifica, togliendosi dall’ultimo gradino e guardando con serenità alle due settimane di lavoro che ha davanti e che gli serviranno per assimilare gli schemi di Sannino. La prima rete arriva al 55° con un siluro di Gabriel Silva dio destro dal limite dell’area; la palla colpisce il palo poi carambola sulla mano destra di Padelli e finisce in rete. Il Toro prova a reagire ma è ancora il Carpi ad andare a rete. Siamo al 71°, un Borriello superlativo, in contropiede serve un assist delizioso per la testa di Matos che, in mezzo all’area, deposita la palla alle spalle di Padelli. Un due a zero che dura solamente un paio di minuti. Siamo al 73° quando l’esperto Maxi Lopez cerca e trova il rigore, con Bubnic ingenuo a cadere nella trappola e Belec trafitto da un tiro preciso ed angolato. La gara, però, termina così: il Carpi può far festa e dedicare la vittoria ai tifosi ed a Castori, da martedì inizia il lavoro vero.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui