Una rocambolesca fuga nella giornata di ieri ha coinvolto due pattuglie della Polizia, all’inseguimento di una Fiat 600 condotta da una donna senza patente

Sembrava non indossare la cintura di sicurezza e per questo la Polizia ha imposto l’alt. Ma in una giornata di controlli finalizzati al contrasto dei comportamenti scorretti alla guida, la conducente di una piccola Fiat 600 ha offerto agli agenti un jackpot. Gli agenti hanno individuato la vettura, con a bordo due persone senza cinture di sicurezza, su viale Muratori. Quando hanno intimato all’auto di fermarsi, in tutta risposta la conducente, classe 1983, ha accelerato e dato il via a una fuga che si è protratta per chilometri per le strade della città. La 600 ha infilato via Vignolese, poi via Emilia Est, si è immessa in tangenziale, sterzando poi in via Morane. Imboccata via Martignana, si è diretta verso Montale. Qui la Polizia è riuscita a sopravanzarla, ma è stata tamponata e i due fuggitivi sono riusciti a passare di nuovo avanti. La fuga, durante la quale la 600 ha ignorato circa 7 semafori rossi e altrettante precedenze agli incroci, è finita alla rotonda di Baggiovara, imboccata in senso inverso dalla conducente. La Polizia è riuscita, con due vetture, a bloccarle la strada. In un ultimo tentativo di fuga, la donna ha cercato di speronare le auto degli agenti, ma senza riuscire a passare. Identificata, la conducente è risultata essere una 36enne, F.G. le iniziali, senza patente. A bordo con lei viaggiava un cittadino palestinese, classe 1981, pluripregiudicato e colpito da un ordine di espulsione. Entrambi si sono rifiutati di eseguire l’alcol test, lui ha opposto anche una strenua resistenza per cui è scattata una denuncia. Lei è stata denunciata in stato di libertà per la sua a dir poco scorretta condotta di guida. L’auto è risultata non essere della donna.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui