I chioschi non sequestrati potranno far richiesta per riaprire

L’estate non è più così lontana e si torna a parlare di Chioschi. La giunta nei prossimi giorni valuterà la delibera per l’utilizzo temporaneo degli stabili non sequestrati. In vista della bella stagione si dovranno creare le condizioni per garantire un’adeguata animazione del Parco delle Rimembranze ma con i requisiti igienico sanitari e di sicurezza previsti dalle norme. Invece per gli altri chioschi, attualmente sotto sequestro, rimane fitta nebbia, nonostante sia primavera, anche se la modifica al regolamento urbanistico votata la scorsa settimana in consiglio comunale aveva aperto qualche spiraglio sanando di fatto il presunto abuso edilizio per cui le strutture sono state poste sotto sigillo. Per ora comunque fumata nera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui