Dopo la prima sconfitta della sua gestione, Michele Mignani riparte dal Braglia e lo fa contro l’Imolese, squadra in piena lotta salvezza. Davanti al proprio pubblico i canarini dovranno dimostrare che Vicenza è stato solo un passo falso e che non ha lasciato scorie, per riprendere subito la marcia playoff e rosicchiare punti a quelle davanti. Per cercare nuovamente i 3 punti Mignani si affiderà con tutta probabilità agli stessi 11 grosso modo visti al Romeo Menti mercoledì. Per preservare Gagno verrà riconfermato tra i pali Pacini, autore comunque di un’ottima prova a Vicenza. In difesa spazio ancora a Zaro-Ingegneri centrali e Mattioli a destra, con probabile Giron a sinistra per far rifiatare Varutti. A centrocampo il mister gialloblu ritrova Davì che ha scontato al squalifica e tornerà disponibile e Rabiu vertice basso. Per il ruolo di mezz’ala e trequartista si giocano due maglie in tre: Muroni, Pezzella e De Grazia, con questi ultimi due candidati al ruolo di trequartisti per sostituire Tulissi squalificato. In attacco, visto il probabile forfait di Spagnoli, ci sarà spazio ancora per Ferrario e Rossetti, coppia inedita vista insieme solo nel precampionato a Fanano e in poche altre occasioni nel corso della stagione a partita in corso. Occhio all’Imolese, che si difenderà e ripartirà in contropiede. Sarà un match tattico, che i canarini riusciranno a portare a casa solo se mostreranno quella qualità che li ha contraddistinti fino ad ora: un primo tempo di studio e una seconda frazione di cinismo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui