Nel video l’intervista a Michele Mignani, allenatore Modena F.C.

Dopo la scoppola presa al Romeo Neri contro il Rimini  sabato scorso, a distanza da una settimana il Modena torna in campo per reagire alla sconfitta. Domani al Braglia alle 15 arriva il Sudtirol di Stefano Vecchi, squadra tosta che lotta per le posizioni al vertice e si trova a +11 sui canarini. Partita complicata anche e soprattutto a livello mentale, anche se il tecnico gialloblu Michele Mignani confida nella prova di carattere dei suoi ragazzi e nel sostegno dei tifosi. Senza Rabiu, squalificato, il tecnico dovrà adottare soluzioni alternative per il vertice basso di centrocampo. Boscolo Papo può rappresentare una soluzione, anche se il mister sta studiando altre opzioni. La partita di domani tra le mura amiche contro il Sudtirol anticipa un calendario. Mercoledì prossimo infatti il Modena tornerà subito in campo, sempre al Braglia, contro l’Arzignano per il turno infrasettimanale, per poi domenica giocare in trasferta contro la Fermana. Nonostante le 3 gare a distanza di tre giorni il mister non vuole sentire parlare di turnover.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui