Il Sassuolo Calcio ha ripreso ieri pomeriggio la preparazione in vista del match di domenica in casa della Sampdoria, con un occhio all’infermeria ed uno al mercato. Rossi e Carnevali sono infatti impegnati a cercare di dare risposte alle precise richieste di De Zerbi. Chiriches, Ferrari e Marlon, infatti ne avranno ancora per circa un mese, così come Defrel, mentre Duncan già in settimana dovrebbe riunirsi al gruppo. L’urgenza è quindi in difesa e la dirigenza cerca un centrale in grado di dare riposo a Romagna e Peluso, gli unici due centrali rimasti in formazione. Kevin Bonifazi è un’idea, Gian Giacomo Magnani il colpo low cost. Per il classe 1996 del Torino, infatti, il Sassuolo ha da tempo presentato un’offerta ai granata: ad agosto il club di Cairo aveva detto di no, ma ora, visto lo scarso utilizzo da parte di Mazzarri, c’è la possibilità di sedersi al tavolo delle trattative. Tavolo al quale, però, proprio nei giorni scorsi si è aggiunta la Spal che è disposta ad acquistare Bonifazi a titolo definitivo. Il Sassuolo non partecipa ad aste, per questo l’ipotesi del ritorno di Gian Giacomo Magnani, di proprietà neroverde ma in prestito a Brescia, prende sempre più piede. Da superare ci sono i dissapori tra De Zerbi e il centrale che sfociarono nella non convocazione per il ritiro estivo e la seguente cessione, ma nulla di insuperabile. Neroverdi che, con Defrel ancora ai box, sono intenzionati ad aggiungere anche un attaccante esterno alla batteria offensiva di De Zerbi. Un sondaggio è stato fatto per Caprari della Sampdoria che, però, è appetito anche dalla Fiorentina di quel Iachini che già lo voleva in neroverde e che punta anche Duncan. Per il centrocampista ghanese il Sassuolo chiede 18 milioni, cifra riducibile se nell’affare fosse inserito il giovane attaccante Sottil.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui