mod

È stato individuato uno dei responsabili dell’aggressione a danno di un ragazzo tunisino avvenuto alla stazione delle corriere a inizio settimana. La Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà per il reato di lesione personale aggravata un 17enne, connazionale della vittima. Gli agenti sono riusciti a risalire al minorenne grazie alle immagini di videosorveglianza presenti alla stazione che hanno mostrato quattro ragazzini prendere a calci e a pugni un giovane nordafricano. Secondo la ricostruzione, la lite, nata tra due soli giovani, sarebbe degenerata quando un ragazzo ha sfilato il sellino di una bicicletta per colpire l’altro al volto. Caduta a terra, la vittima è stata poi aggredita dal gruppo. In questa occasione, il 17enne identificato dalla polizia avrebbe estratto un’arma bianca per ferire il connazionale al gluteo sinistro. Al momento della perquisizione gli agenti hanno trovato il minore in possesso di un coltello a serramanico di 15 centimetri, nascosto nella parte interna della scarpa destra. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare se si tratta della stessa arma usata nell’aggressione. Al termine degli accertamenti il tunisino è stato dato in consegna ad un educatore di una comunità per minori di Parma. La prognosi del ragazzo aggredito è di 15 giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui