Anche il volley europeo si accoda alle decisioni degli altri sport. La Cev ha annullato ogni competizione fino al 3 aprile, uno stop che molto probabilmente sarà prolungato considerata la globalità dell’emergenza per il Coronavirus nel vecchio continente. Dopo il blocco per le gare delle italiane si fermano anche le altre e quindi è rinviata ufficialmente a data da destinarsi anche la semifinale di Coppa Cev fra Leo Shoes Modena e i turchi del Galatasaray, che si sarebbe dovuta giocare il 19 e 26 marzo in doppia sfida. Subito si era pensato che vista l’emergenza il trofeo si sarebbe potuto assegnare più avanti con una final four, ma questo non sarà più possibile perché la Cev ha lasciato in piedi l’altra semifinale, quella fra le due squadre russe Lokomotiv Novosibirsk e Zenit San Pietroburgo, in campo sempre il 19 e 26 marzo visto che in Russia il contagio non è arrivato. Di certo c’è che la Federazione Internazionale ha preso alla lettera l’invito fatto qualche giorno fa dal capitano gialloblù Ivan Zaytsev e dalla presidentessa Catia Pedrini, che avevano invitato l’ente internazionale del volley a rinviare la Volley Nation League di giugno, le cui finali erano previste a luglio a Torino, per cercare di far terminare i campionati. La VNL si giocherà per ora a settembre, con il conseguente slittamento anche del via di tutti i campionati d’Europa almeno a novembre, ma questo nel caos totale creato dal Coronavirus, è il minore dei problemi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui