Sostavano a bordo di un’auto rubata davanti all’ufficio postale di Cognento, all’interno della vettura c’erano un paio di grosse tronchesi, guanti da muratore, due punte di trapano e una torcia elettrica. Ignote le loro intenzioni, armi che potessero far pensare a una rapina non ce n’erano, l’ipotesi è di un sopralluogo per una spaccata. Ieri intorno alle 13.30 una volante della polizia di pattuglia a Cognento ha notato due persone sospette che sostavano in una kia Picanto nei pressi dell’ufficio postale. Eseguito un controllo gli agenti scoprono che la vettura risultava rubata a Bologna tre giorni fa. I due all’avvicinarsi degli agenti hanno tentato la fuga, l’uomo alla guida è stato subito bloccato mentre il compare è stato acciuffato, grazie al sopraggiungere di altre volanti, poco distante in via Benzi. I due sospetti, che sono stati denunciati per ricettazione, sono un tunisino 25enne e un italiano di origini nord africane di 25 anni, entrambi con una lunga lista di precedenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui