Nel video l’intervista a Tiziano Grandi, Vigili del Fuoco Modena

Non si esclude il dolo tra le cause che hanno scatenato un incendio divampato ieri sera in un capannone in disuso in via Nobili. Lo stabile abbandonato, da tempo è al centro delle segnalazioni dei cittadini per via di persone che vi dormono abusivamente. Proprio per questo, tra le ipotesi non si esclude che potrebbe essere stato un piccolo fuoco, appiccato alle carte da un senzatetto che voleva scaldarsi, a dare vita alle fiamme che si sono poi propagate a partire da ieri sera, ma gli accertamenti sono ancora in corso. Decine le chiamate giunte al comando a partire dalle 22, partite da cittadini allarmati dal forte odore di fumo proveniente dal capannone in angolo con via Zarlati, appartenente a un’azienda che da anni si è trasferita fuori città. Sul posto è intervenuta una squadra di vigili del fuoco di Modena con due mezzi di supporto. Otto i pompieri al lavoro che fino a questa mattina hanno operato incessantemente per domare le fiamme e mettere in sicurezza lo stabile. Ore e ore di lavoro reso ancora più impegnativo dalla difficoltà di accedere all’interno del capannone. Fortunatamente nessuna persona è rimasta ferita. È ancora presto per fare una conta precisa dei danni materiali al capannone che tuttavia, a una prima analisi, appaiono ingenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui