Nel video intervista a Monsignor Erio Castellucci, Arcivescovo Modena-Nonantola

Voluta da San Giovanni Paolo II nel lontano 1992, la Giornata Mondiale del Malato ha lo scopo di sensibilizzare le comunità cristiane e la società civile sui problemi della cura e dell’assistenza nei confronti di chi soffre. Questo pomeriggio monsignor Erio Castellucci, arcivescovo di Modena e Nonantola, al Policlinico di Modena ha fatto visita ad una rappresentanza di professionisti e pazienti che ogni giorno lottano con la malattia nei nostri ospedali.
La visita quest’anno si è tenuta al reparto di Cardiologia, dove Monsignor Erio Castellucci ha avuto modo di dialogare non solo con i medici, ma anche con i malati. Il filo di questa giornata passa, nelle parole del vescovo, dal Vangelo secondo Matteo. Un passo che parla degli stanchi e degli oppressi a cui Gesù si rivolge, dicendo che darà loro ristoro attraverso un giogo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui