Nel video le interviste a:

  • Ing. Cinalberto Bertozzi, Direttore Generale Consorzio della bonifica Burana
  • Sandro Palazzi, Sindaco di Finale

L’acqua che ieri allagava completamente i campi alla sinistra dell’argine Diversivo di Burana a Canaletto di Finale Emilia oggi è fortunatamente scesa, così come il livello dell’acqua all’interno del canale. Ma la falla nell’argine questa mattina era ancora lì, a causa delle difficoltà che i tecnici del Burana hanno incontrato durante i lavori. Il costante maltempo ha infatti indebolito l’argine, rendendo estremamente pericoloso attraversarlo con i mezzi pesanti per trasportare il materiale per chiudere la falla. Per riuscire a mettere in sicurezza l’argine è stata attivata una pompa idrovora che ha consentito l’abbassamento del livello dell’acqua. Questa mattina sono tornate all’opera almeno 15 persone per inghiaiare la sommità arginale e consentire il passaggio degli autocarri. Il tempo è poco, perché un eventuale rigonfiamento del canale dovuto al ritorno delle piogge potrebbe portare a nuovi allagamenti. Il cedimento, da una prima analisi sembra sia attribuibile all’azione di animali scavatori come le nutrie, che con la costruzione delle loro tane indeboliscono gli argini. È ancora presto per fare una conta complessiva dei danni, ma con la discarica a poca distanza, un cedimento di questo tipo avrebbe potuto causare un vero disastro ambientale

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui