Nel video l’intervista a Stefano Manicardi, responsabile Feste PD

Iniziative e dibattiti politici, musica per tutti i gusti conditi con l’immancabile cucina di pesce e piatti tradizionali. A Ponte Alto dal 21 al 29 marzo torna la festa dell’Unità di primavera. Oltre a temi di stretta attualità come il referendum sul taglio dei parlamentari, la Festa che si svolgerà durante i weekend le sere di venerdì e sabato, e la domenica a mezzogiorno vedrà una variegata offerta musicale. Uno dei temi caldi del momento, il referendum sul taglio dei parlamentari, sarà affrontato la mattina del 15 marzo quando i giovani democratici organizzeranno un confronto in cui saranno esposte le ragioni del SI e quelle del NO. E se il Partito Democratico, in questo tormentato Conte bis, ha le sue gatte da pelare, dalla posizione dell’ex Matteo Renzi, alle frizioni con gli alleati 5 stelle, ecco che la Festa di primavera diventa anche l’occasione per celebrare la vittoria del 26 gennaio e ringraziare tutti i volontari e gli elettori che hanno creduto in Stefano Bonaccini.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui