Nel video l’intervista a Fabio Pecoraro, Vicequestore Comandante Commissariato di Sassuolo

Era nato come un normale servizio di repressione allo spaccio di sostanze stupefacente e invece oltre alla droga i poliziotti sassuolo si sono ritrovati davanti ad armi da guerra con tanto di munizioni. Sono finiti in manette un padre e un figlio residenti a Reggio Emilia e proprietari di un lavaggio auto sito in viale San Martino a Sassuolo, attività che i due usavano come base di appoggio per i loro traffici. I due, il padre 57enne e il figlio di 29 anni, detenevano clandestinamente un mitra con 29 cartucce, una pistola e un pugnale “da sopravvivenza” oltre a circa 150 grammi di marijuana 50 grammi di cocaina di cui 40 in sasso ancora da tagliare e 9 grammi di hashish. Gli agenti del Commissariato della Polizia di Stato di Sassuolo hanno rivenuto la droga e le armi all’interno di una roulotte nel piazzale del lavaggio.

DROGA E ARMI DA GUERRA, IN MANETTE UN PADRE E UN FIGLIO DROGA E ARMI DA GUERRA, IN MANETTE UN PADRE E UN FIGLIO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui