Nel video l’intervista a:
– Laura Schianchi, Associazione “Prima gli ultimi”
– Lucia Borgonzoni, Candidata del centrodestra alle elezioni regionali

Rette gonfiate e detrazioni illegittime, tutte a carico di persone con disabilità che hanno dovuto pagare in alcuni casi anche il doppio del dovuto. Sono migliaia le persone fragili che, sulla base della denuncia dell’Associazione “Primi gli ultimi”,  negli ultimi tre anni avrebbero sostenuto costi aggiuntivi sulla base  di una legge regionale in contrasto con la sentenza del 2016 del Consiglio di Stato, che ha stabilito di escludere dal calcolo ISEE le pensioni percepite per invalidità. A segnalare il fenomeno sono state questa mattina la candidata alla presidenza in regione del centrodestra Lucia Borgonzoni insieme a Laura Schianchi, dell’associazione “Prima gli ultimi”. Proprio quest’ultima, a partire da un’indagine svolta in alcuni comuni, da anni segnala due ordini di problemi. Proprio nella nostra città, ha sottolineato l’associazione, presso l’Asp gli ospiti pagano 40 euro, mentre, a fronte delle stesse disabilità, a Bologna lo stesso servizio costa 20 euro, a Reggio 16. La legge regionale che avrebbe consentito ai comuni di gonfiare le rette verrà modificata domani, in occasione della giornata mondiale della Disabilità e all’interno della legge di Bilancio messa al voto. Una situazione inaccettabile, secondo Lucia Borgonzoni, che chiede alla Regione di fare un’analisi in tutti i comuni per capire l’effettiva portata del fenomeno e di valutare l’istituzione di un fondo per restituire ai disabili le somme indebitamente richieste.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui