Finisce tre a zero la gara del Mapei Stadium tra un Sassuolo grintoso ma troppo impreciso sotto porta ed un’Atalanta che ha saputo dimostrarsi più squadra

Il Sassuolo non riesce ad avere ragione di un’Atalanta che, nonostante abbia tenuto tante pedine importanti a riposo in vista della gara di Coppa Italia con la Juventus, al Mapei stadium ha dimostrato di avere una marcia in più ed un’organizzazione di gioco ancora troppo superiore. Due pali ed una prestazione grintosa non sono bastati ai neroverdi che continuano a pagare la scarsa precisione sotto porta tanto che il 3-0 finale, alla fine, va pure un po’ stretto ai bergamaschi che si sono visti annullare due reti dal Var. Al 29° L’Atalanta va in vantaggio sfruttando un’uscita a vuoto di Consigli: punizione di Ilicic dalla sinistra, il portiere nero verde esce a vuoto lasciando Masiello libero di appoggiare di testa la palla in rete. La reazione nero verde arriva nella ripresa che inizia con un vero e proprio  tentativo d’assedio  che porta Politano, al 47° a colpire in pieno il palo a Gollini battuto ma permette ai bergamaschi di farsi pericolosi in contropiede. Al 64° il Var annulla per fuorigioco la rete di Cristante che aveva ribadito in rete dopo una corta respinta di  Consigli. Dieci minuti dopo è Matri di tacco ad indovinare la deviazione giusta sul cross di Berardi ma Gollini è attento e salva la porta con l’aiuto del palo.  All’83°, però, l’Atalanta chiude la partita proprio con Cristante abile nel ribadire in rete da sottomisura e, questa volta, il Var lo convalida. Il risultato si fa più rotondo con Freuler che segna il tre a zero all’85° ma può gioire solamente all’89° dopo quattro minuti d’attesa della convalida da parte del Var.

Nel video l’intervista a Giuseppe Iachini, allenatore del Sassuolo Calcio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui