Il centrocampista, testimonial per il club biancorosso della Junior Tim Cup, lancia la volata salvezza che comincia domenica a Verona

I tre punti col Frosinone come una boccata d’ossigeno. Lorenzo Pasciuti è il termometro dell’entusiasmo con cui il Carpi si lancia nella volata finale del campionato, a caccia di una salvezza che da domenica è diventata un po’ meno impossibile. Il centrocampista è stato ospite ieri della parrocchia Sant’Agata di Cibeno di Carpi come testimonial della Junior Tim Cup, parlando ai ragazzi e raccontando le emozioni di questi due mesi ad alta tensione che attendono la squadra di Castori. Domenica si va a Verona, sul campo dell’ultima della classe che però non si è ancora arresa, come dimostra il pari strappato al 90′ a Firenze. Per Pasciuti sono in sei le squadre che si giocheranno gli ultimi tre posti che condannano alla retrocessione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui