Toccherà al secondo portiere difendere la porta del Modena nel derby con il Cesena. Fare punti, a maggior ragione in una sfida così sentita per i tifosi, è l’obiettivo dell’estremo difensore gialloblù

Entrato a freddo dopo l’espulsione di Provedel al 12′ della gara di Terni, Nicolò Manfredini si è fatto trovare pronto nonostante non giocasse da più di tre mesi e nulla ha potuto sulle due reti messe a segno dai padroni di casa, ancora una volta condizionate da errori della difesa. Il derby con il Cesena si avvicina, ma è impossibile non ripartire proprio dal ko in terra umbra, il decimo in 12 trasferte, e dallo sfogo di Crespo nel dopogara. Per un Modena che lontano dai propri tifosi non si sblocca è necessario non perdere colpi in casa, anche quando alle porte c’è una sfida complicatissima come quella con il Cesena. La scorsa estate Manfredini vinse la medaglia d’oro alle Universiadi con la maglia azzurra. In quei giorni, forse, sperava che al suo rientro il Modena puntasse su di lui per il dopo-Pinsoglio. Il fatto di essere di nuovo vice, questa volta di Provedel, non lo ha abbattuto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui