Sul caso degli affidi illeciti di minori è necessario mantenere alta l’attenzione dell’opinione pubblica e procedere sul piano politico e legislativo sulla riforma del sistema: su questi due punti l’opposizione sollecita la giunta regionale, accusata di aver mantenuto il silenzio sulla vicenda

Una Commissione tecnica che valuti l’intero sistema di tutela dei minori, individui eventuali falle e distorsioni e avanzi proposte che rafforzino i meccanismi a protezione dei più piccoli. Con questo obiettivo la giunta della Regione Emilia Romagna ha dato il via libera al’istituzione di un organismo tecnico che esamini le criticità del sistema degli affidi suggerendo eventuali contromisure. Un organismo agli inizi, composto da 8 esperti che non soddisfa né sui tempi né sui modi l’opposizione convinta della necessità di mantenere alta l’attenzione e di procedere in tempi rapidi ad una modifica legislativa sostanziale per evitare che gli orrori fino ad ora presunti e gli eventuali errori capaci comunque di porre le condizioni per l’allontanamento dei bambini dalle loro famiglie, non si ripetano più. Un sistema che per Forza Italia va riformato alla radice

 

Nel video l’intervista ad Andrea Galli, capogruppo Forza Italia in Regione

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui