Ferrari segna un nuovo record sul mercato azionario: il titolo nella giornata di ieri è schizzato a 141,80 euro e ancora oggi non scende al di sotto dei 140

Il Cavallino rampante ha segnato un nuovo record sul mercato azionario: il titolo della rossa più famosa al mondo ha toccato ieri il valore di 141,80 euro. Una cifra che continua a superare se stessa, dopo l’apertura, anch’essa da primato, di lunedì, quando il titolo della Ferrari ha segnato 136,90 euro. Questa mattina la borsa si è aperta con un numero a ribasso, ma la quota della casa di Maranello continua a restare al di sopra dei 140 euro. È probabile che il nuovo record di martedì abbia goduto delle parole di Mario Draghi che nel suo intervento nel forum di Sintra ha confermato il sostegno all’economia sottolineando che, in mancanza di miglioramenti dell’outlook economico, saranno necessari ulteriori stimoli ed ha annoverato il taglio dei tassi tra gli strumenti messi a disposizione per questo scopo. Una notizia che ha portato a rialzo tutte le Borse europee. Se questo può aver comportato un balzo in alto da parte di Ferrari, la crescita del titolo è costante e attiva da più tempo. A inizio maggio il Cavallino aveva già ottenuto un nuovo record assoluto raggiungendo quota 118,05 euro. Numero che dopo il 141,80 di ieri, a poco più di un mese di distanza, appare pallido.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui