È morto nella notte Niki Lauda, ex pilota Ferrari da tempo ricoverato in una clinica svizzera per un problema ai reni. A darne l’annuncio la famiglia con un comunicato

Aveva 70 Niki Lauda, indimenticato pilota di Formula1 che nella notte si è spento in una clinica svizzera dove da tempo era ricoverato per un problema ai reni. Tre volte campione del mondo, nel ‘75 e nel ‘77 con Ferrari mentre nell’84 con McLaren, Lauda viene ricordato oltre che per le vittorie anche per essere sopravvissuto per miracolo all’incidente del Nurburgring in cui era rimasto gravemente ustionato, tanto che i medici, sul momento, lo davano per spacciato. Lauda sarà per sempre celebrato come un vero e proprio eroe: perché solo gli eroi rientrano in pista poche settimane dopo un incidente così grave, sfidando se stessi e la paura. A lui è dedicato anche un film, Rush, dove si celebra la sua storia e l’eterna sfida con James Hunt del 1976. 177 Gran Premi disputati da pilota, 25 vittorie, 54 podi e 24 pole positions. Negli ultimi anni faceva parte del team Mercedes, rivale vero della Ferrari, ma Lauda, probabilmente, per i tifosi della rossa non è mai stato un vero avversario.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui