Il prossimo 21 maggio il Giro d’Italia toccherà per la decima tappa anche Modena. In questi giorni si stanno definendo gli ultimi dettagli organizzativi: dalle aree logistiche per mezzi, squadre e spettatori, alla chiusura delle strade interessate dalla gara

Si stanno definendo in questi giorni gli ultimi dettagli organizzativi della tappa modenese del giro d’Italia, la numero dieci del tour che toccherà il nostro territorio il 21 maggio. Nella zona del parco Ferrari sono stati individuati gli spazi da destinare alle attrezzature logistiche, e alle aree di sosta per i mezzi di squadre, sponsor, produzioni televisive e personale tecnico. Qui saranno anche allestiti una tribuna da 186 posti e l’Open Village aperto al pubblico. Da valutare anche i tempi e i modi per la chiusura delle strade nell’area interessata dalla tappa, lunga 147 chilometri e completamente in pianura. I ciclisti partiranno da Ravenna ed entreranno nel territorio modenese a Camposanto, per poi attraversare Bomporto e raggiungere la città percorrendo la Nonantolana, il cavalcavia di via Ciro Menotti e poi la strada fino a largo Garibaldi, girando per via Emilia centro; si prosegue poi lungo un suggestivo percorso sul pavé fino a piazza Sant’Agostino, passando sotto la Ghirlandina: il tutto verso la ‘volatona’ finale sull’asfalto della via Emilia, dopo largo Aldo Moro, con il traguardo posto proprio a lato del parco Ferrari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui