Sei miliardi e 500 milioni, è la cifra spesa dagli Emiliano-Romagnoli nel 2017 nei giochi d’azzardo. Nella classifica provinciale Modena si piazza al quarto posto, prima di noi Formigine, Sassuolo e Carpi

Quello del gioco su slot e video lottery rappresenta una nuova piaga sociale, con numeri, fatturati e spesa sanitaria da capogiro. Nella classifica nazionale delle regioni italiane che nel 2017 hanno giocato di più in assoluto l’Emilia Romagna si piazza al secondo posto, preceduta dall’Abruzzo e seguita dalla Lombardia. Nella nostra regione i soldi spesi quasi equamente tra slot e video lottery sono oltre 6 miliardi e 500 milioni di euro. Ma scendendo sul piano provinciale i numeri si fanno più preoccupanti, anche per Modena dove sono stati spesi 247 milioni. Nel dettaglio il dato peggiore è registrato a Formigine, comune dove si gioca di più e la spesa pro capite è addirittura di 2.276 euro, a seguire Sassuolo con una spesa di 2.221 euro, Carpi con 2.049 euro, e Modena dove si spendono in media 2.122 euro. Non solo numeri negativi, a sorridere in questa classifica c’è Savignano che nel 2016 era primatista in provincia, mentre nel 2017 fa segnare un -34,6%, scendendo dalla prima alla quinta posizione in provincia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui