Prosegue la crescita della nostra regione, dell’export che segna numeri da record al calo della disoccupazione, nei primi nove mesi del 2018. A rivelarlo i dati Istat

Continua la crescita dell’Emilia-Romagna, con l’occupazione che migliora ancora e l’export che continua a segnare record. Questo è quanto si ricava dai dati Istat sull’export e sull’andamento del mercato del lavoro. Nei primi nove mesi del 2018, il numero degli occupati nella nostra regione si attesta sui 2 milioni e 15mila, ben 46mila in più rispetto al terzo trimestre del 2017, con un conseguente calo del 6% del tasso di disoccupazione. Per quanto riguarda, invece, le cifre sull’esportazione, tra gennaio e settembre 2018, è stata registrata una crescita del 5.2%, con vendite di beni e servizi all’estero di 46.680 milioni di euro: una quota che vale il 13,6% dell’export totale nazionale. Inoltre la differenza fra esportazioni e importazioni ha fatto registrare un +20 miliardi, il valore più alto di sempre, confermando l’Emilia-Romagna prima regione italiana per il saldo commerciale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui