La struttura è stata sottoposta alle prove di carico programmate su ponti, cavalcavia e sottopassi del Comune di Modena

4 automezzi da 40 tonnellate fermi in soste di un ora ciascuna, per ogni campata del ponte, al fine di verificarne la tenuta generale anche in condizioni di forte stress misurando al millimetro le deformazioni della struttura attraverso le cosiddette prove di carico. Dopo quella superata con successo dal Ponte dell’uccellino è continuata oggi con il cavalcavia Cialdini la serie di misure coordinate dal comune al fin di  controllare le condizioni e lo stato di rispondenza ai requisiti per i quali sono stati progettati i ponti della città, nulla di emergenziale, prove programmate, proprio per garantire la sicurezza. Dopo la chiusura al traffico, dalle 6,30 della mattina sono arrivati i mezzi pesanti collocati nei punti definiti dai tecnici del servizio Lavori pubblici comunali sotto la supervisione del dirigente capo. Nei 38 anni di vita il cavalcaferrovia Cialdini è stato sottoposto, con quella di oggi, a 4 prove di carico. una prova consiste prima lettura a ponte scarico;poi i carichi vengono posizionati un’ora i mezzi. La lettura della deformazione viene effettuata attraverso sofisticati apparecchi per ogni singola prova di carico. Sono 38 i ponti che da qui al 2019 saranno sottoposti alla stessa prova che si vanno ad aggiungere alle opere di manutenzione ordinaria e straordinaria. Per garantirne sicurezza e lunga vita alle infrastrutture. Dopo le verifiche sul ponte dell’uccellino e sul cialdini le prove di carico proseguiranno la prossima domenica nei sottopassi di via Respighi e via Divisione Acqui, oltre che sul cavalcaferrovia di strada Fossa Monda.

Nel video le interviste a Nabil El Ahmadie, Dirigente Settore Lavori pubblici comune di Modena e Adriano Cicatelli, Tecnico settore lavori pubblici comune di Modena

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui