Domani nel Lunch Match al Mapei Stadium arriva il Bologna per un derby atteso e che il Sassuolo non vince da cinque anni. De Zerbi recupera Boateng e si affida a capitan Magnanelli in cabina di regia

Vincere col Bologna per riprendere quel cammino fatto di sole vittorie tra le mura amiche interrotte, solamente, dal Milan. E’ questo l’obiettivo del Sassuolo impegnato, domani all’ora di pranzo, nel lunch match contro il Bologna di Pippo Inzaghi.

Una vittoria e tre sconfitte è il bilancio dei quattro scontri diretti disputati in serie A al Mapei Stadium e l’unica vittoria neroverde è targata Di Francesco, nel 2013, e rappresenta la prima vittoria del Sassuolo nella sua giovane storia in serie A. Di Francesco recupera Boateng, che si è allenato con il gruppo e sarà della partita, ma non Alfred Duncan che, ancora, si allena a parte e non sarà nemmeno convocato. In attacco, quindi, tornerà il tridente titolare con Berardi, a caccia del suo 50° gol in massima serie, a fianco proprio di Boateng e dell’ex di Turno, quel Federico Di Francesco che col Bologna ha esordito in serie A e che con la maglia rossoblu, la scorsa stagione, ha messo a segno cinque reti. Scontato il turno di squalifica Rogerio tornerà titolare sulla fascia, opposto a Lirola, mentre a centrocampo Magnanelli resta in vantaggio su Locatelli.

Qualche problema di formazione anche per Inzaghi che, però, potrà contare su Pioli che, col Sassuolo allora in serie B, si impose al grande pubblico. Scontata l’assenza di Krejci, in avanti Santander è in vantaggio sull’ex Falcinelli. Arbitra  Daniele Doveri della Sezione AIA di Roma 1 coadiuvato da Tasso e Schenone. Pairetto e Nichelino al Var. Fischio d’inizio alle 12,30

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui