Senza Boateng, Bogà e Duncan, il Sassuolo questa sera si rituffa nel campionato per cancellare le due sconfitte consecutive accusate con Milan e Napoli. Dal primo minuto giocherà Babacar, recuperato anche Peluso

Torna il campionato per il Sassuolo che nel posticipo di questa sera affronterà una Sampdoria che ha dimostrato di essere una squadra quadrata ed in possesso di automatismi in grado di fare male a chiunque.

Per cancellare le due sconfitte consecutive contro Milan e Napoli, DE Zerbi dovrà fare a meno di un titolarissimo come Boateng, tenuto a riposo e nemmeno convocato, così come Duncan e Bogà, ma recupera Peluso che comunque partirà dalla panchina. La coperta è crta soprattutto a centrocampo: se infatti l’assenza di Boateng sarà colmata da un Babacar che scalpita da tempo per avere un’occasioen da titolare, è a centrocampo che il tecnico neroverde dovrà fare i conti con le assenze più importanti. Scontato capitan Magnanelli al centro, con il compito di cucire la squadra e contrastare un Saponara che tornerà a giocare da trequartista nelle fila blucerchiate, al suo fianco giocherà Bourabià ed uno tra Sensi e Locatelli con il primo in vantaggio su un ex Milan ancora a corto di condizione.

Abbondanza, invece, in casa blucerchiata, con Gianpaolo orientato a rischiare Saponara e a dare una chanche da quel Caprari che i neroverdi hanno cercato per più di una stagione senza mai, però, riuscire a chiudere il contratto. Abritra Forneau di Roma 1 con Valer e De Meo al Var. Fischio d’inizio alle 20,30

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui