Momenti di paura ieri all’Hotel Tiby, dove un uomo di origine nigeriana è stato ferito gravemente a seguito di una rissa con un connazionale. Entrambi sono ospiti del centro di accoglienza di Modena

Trafitto e ferito gravemente dalla punta di un manico di scopa spezzato nel corso di una rissa, un cittadino nigeriano di 26 anni è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico presso l’ospedale di Baggiovara. E’ fuori pericolo ma e ne avrà per 40 giorni. L’uomo che lo ha colpito, un connazionale e coetaneo, come lui ospite della cooperativa Caleidos nel centro di accoglienza allestito presso l’Hotel Tiby di Modena, è stato arrestato. Lo scontro tra i due sembra si sia verificato la sera di martedì 14 agosto. Generato per futili motivi, presto le offese verbali sono sfociate in uno scontro fisico. Uno dei due ha afferrato un manico di scopa iniziando a percuotere violentemente l’uomo, provocandogli numerose contusioni, ma quando il bastone è stato spezzato dalla forza dei colpi, anche qualcosa di più. La punta di legno che si è creata ha trafitto l’uomo ad un braccio provocando una profonda ferita da taglio. L’allarme lanciato ai Carabinieri ha permesso il soccorso dell’uomo ferito e la cattura dell’aggressore che aveva tentato di nascondersi all’interno dell’Hotel, ma che è stato individuato attraverso le indicazioni forniti da altri ospiti del centro e ad alcuni testimoni della lite.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui