La festa dei cresimandi ieri è tornata a riempire gli spalti del Palapanini. Più di 3000 i giovani che hanno assistito a canzoni e spettacoli veicolanti il messaggio cristiano. Nel messaggio di Don Erio Castellucci quest’anno sono entrate le parole dei bambini più piccoli, che hanno spiegato cos’è secondo loro l’amore

In un Palapanini tutto esaurito, circa 1000 genitori e più di 3000 giovani prossimi alla cresima provenienti da tutte le parrocchie della diocesi di Modena e Nonantola hanno celebrato uno degli eventi più partecipati della vita diocesana. È tornata infatti la festa dei cresimandi, celebrazione religiosa che veicola il messaggio cristiano a chi si sta per entrare nell’età dell’adolescenza con canzoni e spettacoli. I partecipanti, tradizionalmente suddivisi a seconda delle zone delle diocesi, contraddistinte dai colori verde, giallo, rosso e blu, hanno avuto modo di cantare e divertirsi, ma anche di riflettere con il discorso del vescovo Erio Castellucci, che ha cercato di spiegare l’amore attraverso le parole dei bambini. Un evento che per Monsignor Erio Castellucci si è rinnovato per il terzo anno. Un’esperienza atipica, ma che non altera il significato religioso della sacra cresima.

Nel video le intervista a:
– Don Luca Palazzi, Direttore dell’ufficio catechistico della diocesi di Modena
– Monsignor Erio Castellucci, Vescovo di Modena e Nonantola

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui