Ha preso il via questa mattina la campagna per la vaccinazione antinfluenzale gratuita del servizio sanitario regionale. L’obietto è proteggere dalle gravi complicanze le persone più fragili, come bambini e anziani, donne in gravidanza, ma anche gli stessi operatori sanitari

Si chiama “Non farti influenzare, proteggi la tua salute”, ed è la campagna di vaccinazione antinfluenzale gratuita del Servizio sanitario regionale. Con l’arrivo dell’inverno, infatti, iniziano anche a registrarsi i casi di influenza. Lo scopo allora è quello di invogliare i cittadini a vaccinarsi, al fine di proteggere dalle gravi complicanze le persone più fragili, come bambini e adulti con malattie croniche, anziani, donne in gravidanza, ma anche gli stessi operatori sanitari. Il consiglio degli esperti del settore è quello di vaccinarsi tra novembre e dicembre, in quanto i picchi influenzali si raggiungono tra gennaio e febbraio. Le vaccinazioni si possono effettuare negli ambulatori di medicina e pediatria di famiglia e dei servizi vaccinali delle Aziende Usl, dove stanno già arrivando oltre 790.000 vaccini, un numero più alto rispetto al 2016, in quanto lo scorso inverno è stato registrato un aumento del 5% delle persone vaccinate. Quest’anno la regione ha, inoltre, lanciato una nuova campagna di vaccinazione, anch’essa gratuita contro lo penumococco, rivolta a donne e uomini solo ed esclusivamente dell’età di 65 anni, per difenderli da un batterio che può provocare malattie gravi come polmoniti, meningiti, sepsi. La vaccinazione, che può essere fatta solo dai medici di famiglia, sarà riproposta ogni anno, sempre gratuitamente, e sempre per coloro che hanno 65enni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui